<< le proposte
LA NOSTRA STORIA

La Compagnia del Teatro Moderno
ed i Padovani nel Teatro Italiano.


EDOARDO PADOVANI nel 1980 rileva la compagnia di MARIO SCACCIA trasformandola in COMPAGNIA DEL TEATRO MODERNO. Ma Padovani già da tempo era nel mondo teatrale. Nato a Ferrara nel 1924, si trasferisce a Roma nel 1947 per lavorare al Ministero dei Trasporti, viene inserito così nel noleggio degli automezzi pesanti. Il Teatro italiano del dopoguerra si serve di questo ente di noleggio per i propri spostamenti ed è da qui che Padovani parte per la sua lunga e fortunata attività teatrale. Dopo svariate esperienze, tra le quali una tournée in Russia con Eduardo De Filippo, nel 1962 prende in gestione una ex palestra di pugilato che trasforma nel TEATRO DELLE MUSE, che per molti protagonisti del Teatro italiano è stato un punto di partenza. Da questa sala decollarono Carmelo Bene, Adriana Asti, Paolo Poli, Fiorenzo Fiorentini, Elio Pandolfi, I Gatti di Vicolo Miracoli, I Giancattivi (Alessandro Benvenuti, Athina Cenci, Francesco Nuti), Anna Mazzamauro, Pippo Franco, Giancarlo Cobelli, Massimo Cinque, l'Allegra Brigata, Gigi Proietti, Daniele Formica, Gino Paoli, Zuzzurro e Gaspare, Maurizio Micheli, Flavio Bucci e molti altri.

Nel 1966 produce la "Compagnia Grandi Spettacoli" con Carlo Dapporto e Aldo Fabrizi. Nel 1970 il TEATRO DELLE MUSE viene completamente distrutto da un incendio ma subito rinnovato. Nel 1972 realizza una stagione estiva al Teatro Terrazza del Palazzo dei Congressi dell'EUR nel 1976 organizza una delle stagioni estive più fortunate al Teatro Romano di Ostia Antica. L'anno successivo co-produce "MALHUMOR" di M.Costanzo e F.Scaglia con A.Giuffrè e A.Mazzamauro per la regia di Aldo Trionfo, nel 1978 "LA FARINELLA" di G.C.Croce con Erica Blanc e Andrea Giordana. Quindi nella stagione 1978\79 "UN TRAM CHE SI CHIAMA DESIDERIO" di T.Williams con Philippe Le Roy e Francesca Benedetti, regia di Marco Gagliardo e "BURLESK" di F.Scaglia con Nino Castelnuovo, Miranda Martino, Gianni Nazzaro per la regia di Lorenzo Salveti. Nella stagione successiva produce, con Carlo Molfese, "GALANTUOMO PER TRANSAZIONE" di G.Giraud con Mario Scaccia e Lia Zoppelli e con il Teatro Tenda Pescara: "IMMACOLATA" di Leopoldo Mastelloni con Anna Mazzamauro. Mentre sono sue produzioni "L'ISOLA DI IERI" con I Giancattivi e "SLOGAN ROCK OPERA" con I Gatti di Vicolo Miracoli, "AMORE E MAGIA NELLA CUCINA DI MAMMA" testo e regia di Lina Wertmuller con Isa Danieli. Nel 1980, come abbiamo visto da vita alla COMPAGNIA DEL TEATRO MODERNO. Nell'estate dello stesso anno, ancora con Molfese, allestisce "IL BURBERO BENEFICO" di Goldoni con Mario Scaccia. Per la stagione 1980\81 produce: "LE ESPERIENZE DI GIOVANNI ARCE FILISOFO" di Rosso di San Secondo con Mario Scaccia e Fioretta Mari, i Giancattivi in "GLI AFFARI SONO AFFARI", I Gatti in: "SLOGAN ROCK OPERA n.2". Mentre "L'AVARO" di Molière, ancora con Scaccia e la Mari, è una produzione estiva. Nell'invernale 1981\82 porta in tournèe: "LA SCUOLA DELLE MOGLI" di Molière con Scaccia e Alfredo Bianchini, regia Marco Mattolini, dove debutta Elena Sofia Ricci e "ANFITRIONE" di Plauto con Gianrico Tedeschi in collaborazione col Teatro di Roma: Questo spettacolo ha una ripresa nell'estiva del 1983. Per la stagione 1982\83 produce: "OPINIONI DI UN CLOWN" di H.Boll con Flavio Bucci, "BRUTTA E CATTIVA" con A.Mazzamauro e uno spettacolo con I Gatti di Vicolo Miracoli. L'invernale successiva replica "ANFITRIONE" che gli aggiudica il "Biglietto d'oro AGIS" per gli spettacoli con il maggior successo di pubblico, produce il fortunato monologo, che Moretti rielabora da Gogol: "DIARIO DI UN PAZZO" per Flavio Bucci. "AULULARIA" di Plauto con Gianrico Tedeschi, regia di M.Cinque, è dell'estate 1984. Mentre per l'invernale 1984\85 fa circuitare: "CARO BUGIARDO" di J.Kilty con Tedeschi e Valeria Valeri con la regia dello stesso Kilty, "IL RE MUORE" di Jonesco con Flavio Bucci che è rappresentato anche al Festival di Spoleto del 1985. Sempre nel 1985 Edoardo Padovani prende in gestione il TEATRO PARIOLI, mentre nel 1986, dopo ben 22 anni deve lasciare, per fine locazione, il glorioso TEATRO DELLE MUSE. Intanto per la stagione 1985\86 produce: "VUOTI A RENDERE" di Maurizio Costanzo, regia di M.Cinque, con Valeria Valeri e Paolo Ferrari, "LORENZACCIO" di M.Moretti con Bucci. Nell'invernale successiva si replica "VUOTI A RENDERE" mentre produce "NERONE" di C.Terron con Scaccia, "IL RESTO E' VITA" di Costanzo con lo stesso Costanzo, Franco Bracardi, Violetta Chiarini. Nel 1987 la trasmissione televisiva "MAURIZIO COSTANZO SHOW" si installa al Teatro Parioli iniziando quel fortunato abbinamento Teatro-Televisione. Nell'invernale 1987\88 Padovani porta in scena: "SINCERAMENTE BUGIARDI" di Ayckbourn con Valeria Valeri e Paolo Ferrari, regia di G.Lombardo Radice, "FINE DEL GIOCO" di e con Aldo Giuffrè, "VONGOLE" di Zuzzurro e Gaspare. Il 2 gennaio 1988 Edoardo Padovani muore per un male incurabile scoperto qualche mese prima. La guida del TEATRO PARIOLI e della COMPAGNIA DEL TEATRO MODERNO viene assunta dal figlio Claudio, nato a Roma nel 1967 che lavora affianco al padre e già lo aveva supplito gradualmente col crescere della malattia. Per la stagione 1988\89, CLAUDIO PADOVANI ripropone Valeria Valeri e Ferrari in "SINCERAMENTE BUGIARDI" e in un nuovo spettacolo: "SENTI CHI PARLA" di Derek Benfiel sempre con la regia di Lombardo Radice. Lasciata, nell'estate 1989, la gestione del TEATRO PARIOLI, a Maurizio Costanzo, Claudio Padovani incentra le proprie energie nella direzione del la COMPAGNIA DEL TEATRO MODERNO, che nella stagione 1989\90 porta di nuovo in tournée "SENTI CHI PARLA" con la Valeri-Ferrari, e "BENVENUTI IN CASA GORI" di Ugo Chiti e Alessandro Benvenuti per la regia e l'interpretazione di quest'ultimo. Per l'invernale 1990\91 viene riproposto: "BENVENUTI IN CASA GORI" e prodotti: "SETE" di Benvenuti-Brambilla-Formicola-Pistarino con Zuzzurro, Gaspare e Carlo Pistarino, regia di Benvenuti, "NONSOLOBBIUTIFUL", "PREFERISCO RIDERE", "BACI DA BROADWAY" di e con la Premiata Ditta, "FOLLIA DEL TABARIN" di Fiore-Corsoni per la regia di Romolo Siena. La stagione 1991\92 vede ancora in giro lo spettacolo "BENVENUTI IN CASA GORI" e una nuova fatica di Benvenuti, autore, regista e attore (con Gianni Pellegrino): "DUE GOCCE D'ACQUA", inoltre torna a lavorare con la COMPAGNIA DEL TEATRO MODERNO, Anna Mazzamauro, più volte prodotta da Edoardo Padovani, nella commedia di Neil Simon: "SOLO QUANDO RIDO" con la regia di Alberto Lionello. Viene prodotto pure lo spettacolo del GRUPPO 4 X 1: "MORTI DA LEGARE" testo e regia di R.Draghetti e C. C.Insegno. Anna Mazzamauro gira, per l'estiva 1992, con "RACCONTARE NANNARELLA" di D.Rotunno e M.Moretti, mentre per l'invernale 1992\93 sono ancora riproposti gli spettacoli con Alessandro Benvenuti: "BENVENUTI IN CASA GORI" e "DUE GOCCE D'ACQUA" e il testo di Neil Simon: "SOLO QUANDO RIDO" con Anna Mazzamauro, e le nuove produzione: "DEVO FARE UN MUSICAL" di Enrico Vaime e Massimo Bagliani, regia di Mattia Sbragia, con Massimo Bagliani e "COMPORTAMIENTOS VAGABUNDOS" di David Norisco per la regia di Francesco Marino. Per la stagione 1993\94 viene prodotto gli spettacolo: "LA NOTTE DI NELLIE TOOLE" di Peter Keveson con Anna Mazzamauro per la regia di Lombardo Radice, "LUV" di Murray Shisgal, regia di Rossi Gastaldi, con Fabio Ferrari-Edi Angelillo-Giampiero Ingrassia, "PATATINE" testo di Enrico Vaime e Massimo Bagliani, quest'ultimo anche interprete. Sempre con Bagliani viene riproposto lo spettacolo: "DEVO FARE UN MUSICAL". Per la stagione 1994\95 ancora viene riproposto Bagliani nei due suoi spettacolo: "DEVO FARE UN MUSICAL" e "PATATINE" e lo spettacolo "LUV" con Ferrari-Angelillo-Ingrassia, mentre sono prodotti: "CHI CI PRECEDERA' NEL REGNO DEI CIELI?" testo spagnolo di Martin Descalzo con Anna Mazzamauro, regia di Rossi Gastaldi e "C'E' UNA LUNA STREPITOSA" di Pier Francesco Poggi regia di Simona Marchini. Nella stagione 1995/96 mette in scena con l'ARGOT di Roma "FOREVER BLUES" con Valerio Mastrandrea, Rolando Ravello, Marco Giallini e Sabrina Impacciatore, regia di Maurizio Panici; "HOT LINE" di Angelo Longoni con Vera Gemma; "LA CONVERSAZIONE CONTINUAMENTE INTERROTTA" di Ennio Flaiano per la regia di Marco Maltauro; inizia una collaborazione col giovane regista-attore Claudio Insegno con "GIULIO CESARE E'... MA NON LO DITE A SHAKESPEARE". Nella stagione 1996/97 con Insegno viene fatto lo spettacolo "SUITE DI COMPLEANNO" e viene allestito lo spettacolo "SORELLE, MA SOLO DUE" con Franca Valeri e Gabriella Franchini. Nello stesso anno Claudio Padovani viene eletto dai colleghi produttori privati, nel direttivo dell'UNAT-AGIS in un biennio di intenso lavoro al quale partecipa ancora attivamente (Circolari, disegni di legge, riassetto associativo dell'intera AGIS, convergenza nell'Unat dei fuoriusciti AGIS nonché delle cooperative, problemi di bilancio, ecc.). Nella stagione successiva oltre la ripresa dello spettacolo con Franca Valeri ha allestito in co-produzione con il Teatro Manzoni di Roma lo spettacolo "FIORI DI CACTUS" con Nino Castelnuovo e Daniela Petruzzi; In co-produzione con la E.A.O. di Giglio lo spettacolo con Gianfranco D'Angelo e Brigitta Boccoli: "IL GUFO E LA GATTINA". Per la stagione 1998/99, oltre alle riprese di quest'ultimi, è stato allestito il premio IDI : "ROSANERO" di Roberto Cavosi, con Ottavia Piccolo e, tra le altre Micol Pambieri, con la regia di Piero Maccarinelli. Nel Frattempo L'Unat si fonde con le cooperative formando ANTPI-AGIS e Padovani viene riconfermato nel direttivo della nuova ed ampliata associazione di Produttori privati. Sono dell'estate 1999 gli spettacoli: "CAVALIERE DI VENTURA" di Roberto Cavosi con Carla Fracci, Virginio Gazzolo Regia di Beppe Menegatti e "ELEGIA PER UNA SIGNORA" di Arthur Miller con Valeria Moriconi, Roberto Herlitzka, Elisabetta Pozzi, Giovanni Crippa con la doppia regia Enzo Muzii e Piero Maccarinelli. Nel 2000 la Compagnia del Teatro Moderno produce "RISATE AL 23° PIANO" di Neil Simon con Enzo Iacchetti, regia di Marco Parodi; "DUE DOZZINE DI ROSE SCARLATTE" di Aldo De Benedetti con Nino Castelnuovo ed Erica Blanc e riprende "ROSANERO" con Ottavia Piccolo. Claudio Padovani organizza per conto della EMMEVUTEATRO uno spettacolo con il PROGETTO CULTURA della C.E.I. di Roberto Cavosi dal titolo "TERRA E CIELO". D'estate con la CONTEMPORANEA83 allestiremo lo spettacolo tratto dal romanzo sui desaparecidos di Carlotto LE IRREGOLARI con il titolo "BUENOS AIRES NON FINISCE MAI" con Ottavia Piccolo e la regia di Silvano Piccardi. Per la stagione 2000/1 oltre alla ripresa di "DUE DOZZINE DI ROSE SCARLATTE" e di "RISATE AL 23° PIANO" la Compagnia del Teatro Moderno coproduce: con la EMMEVUTEATRO "CARO BUGIARDO" di J.Kilty con Marina Malfatti e Flavio Bucci Regia di Marco Mattolini; e con la CONTEMPORANEA83 "IL LIBERTINO" di E.E. Schmitt con Ottavia Piccolo e Gioele Dix per la regia di Sergio Fantoni. Nella stagione 2001-2002 allestisce con il Teatro Stabile di Catania "IL FU MATTIA PASCAL" con Giuseppe Pambieri, Lia Tanzi, Micol Pambieri, Pippo Pattavina per la Regia di Piero Maccarinelli; produce "SYLVIA" di A.R.Gurney con Mascia Musy regia di Patrick Rossi Gastaldi; "PRIMA PAGINA" con Nino Castelnuovo e Pietro Longhi; riprende "IL LIBERTINO" e allestisce "PROVACI ANCORA SAM" di Woody Allen con Enzo Iacchetti Lucia Vasini Regia di Massimo Navone. Le produzioni continuano sino al 2008 puoi vederle nell'archivio.

VEDI L'ELENCO IN ARCHIVIO

     
 
vv
 

TOP HOME